Il Ritmo, la Parola e la Musica

Tu sei qui

 

Il  Liceo  Classico  "D. A. Azuni"  di Sassari  è nato  nel 1852,  dopo che i moti del 1848  avevano  posto  fine  alla secolare  gestione  ecclesiastica  dell'istruzione cittadina,  affidata ai  Padri Gesuiti e ai Padri Scolopi.  Nel 1861, con il conseguimento dell'unita d'Italia, divenne Regio Liceo Classico enel 1865 venne intitolato all'illustre giurista sassarese Domenico Alberto Azuni. La sede del Liceo Classico era situata originariamente nello stabile di via Canopolo confinante con  il  Convitto  Canopoleno,  fino  al  1933   anno  in  cui  fu  inaugurato  l'attuale  edificio,  di  considerevole  pregio storico-artistico (l'Aula Magna è decorata da dipinti di Mario Delitala).

Per molti decenni il Liceo Azuni è stato frequentato da  giovani provenienti da tutto  il  nord  e  centro  Sardegna  e  ancora oggi, grazie alla  propria storia e al proprio prestigio, attrae numerosi alunni  non soltanto dal  circondario di Sassari, ma  anche  da  centri  più  lontani come Santa Teresa, Oschiri, Valledoria, Mores.

    Le  migliaia di giovani,  che  nel corso dei  150 anni  della sua esistenza hanno  studiato nel Liceo sassarese,  hanno  avuto un ruolo di primo piano nella storia sarda  e nazionale: liberi professionisti, funzionari, imprenditori, docenti universitari, magistrati, politici, letterati e artisti, alcuni dei quali sono assurti a fama internazionale.

  Hanno  studiato  al  Liceo  Azuni i due Capi di Stato Antonio Segni e Francesco Cossiga,  due  segretari  del  Partito Comunista Italiano quali Palmiro Togliatti e Enrico  Berlinguer  e  moltissimi  parlamentari isolani,  intellettuali  come Attilio Deffenu,  Camillo  Bellieni,  artisti  celebri  tra  cui  si  possono ricordare i pittori Filippo  Figari  e  Giuseppe  Biasi  e  gli scrittori Sebastiano Satta, Salvator Ruju, Salvatore Mannuzzu e Gavino Ledda.
 

 Il  nostro  istituto costituisce una presenza importante nella scuola sassarese e nell'intera  Provincia e  questo accentua l'impegno e la soddisfazione di coloro che operano per  migliorare la  qualità del servizio  attraverso una significativa azione educativa,   intesa  a  sviluppare  un  positivo  clima relazionale  e  comunicativo incentrato sulla consapevolezza della dignità umana, sul reciproco rispetto e sulla collaborazione,  sulla promozione  di  ogni  persona,  sul rispetto dell'ambiente di lavoro.

 Nel  Liceo  Azuni  si  intende  realizzare  una  cultura  di  "Nuovo  Umanesimo" finalizzata   alla  formazione  di   personalità   positive,   in  grado  di  orientarsi consapevolmente nella realtà in termini di proposta e progettualità.